mercoledì 24 maggio 2017 - 12:26

La Pasqua nell'arte...!

classe quarta



Dopo la lettura dei brani evangelici e del testo "Il Vangelo secondo 
Giotto" di Roberto Filippetti, abbiamo realizzato la "nostra" Cappella 
degli Scrovegni!

 

  

 








Allegati: (0) Link: (0)

giovedì 18 maggio 2017 - 21:13

VERNISSAGE

Scuola Primaria Monguzzo

I bambini della Scuola Primaria 

hanno reinterpretato quadri di famosi

pittori

e Vi invitano alla Mostra delle loro opere.

     Sabato 20 maggio2017

     mattino 10.00 - 12.00

                        pomeriggio 14.00-17.00


Ecco i bambini durante la fase di creazione:












Ecco il video!
Allegati: (0) Link: (0)

giovedì 18 maggio 2017 - 20:17

Visita al Castello di Monguzzo

17 maggio 2017

Ieri mattina, tutti i bambini della Scuola Primaria, sono andati a visitare il Castello di Monguzzo accompagnati dalle insegnanti e, guidati, attraverso un percorso articolato, dalla signora Fernanda Sangiorgio:



...entrati dal ponte levatoio...


...la signora Fernanda ha spiegato ai bambini da che cosa è costituito il castello:il ponte levatoio, quale elemento di difesa; la pusterla adibita a torre di avvistamento dei nemici; il Castello vero e proprio eretto da Berengario I nel 920 e il Castelletto.Ha aggiunto inoltre che, nel grande parco che circonda la dimora, vivono una grande varietà di piante e animali(barbagianni,usignoli,tassi,scoiattoli e tantissime bisce).
...Vestita da castellana ha accompagnato i bambini all'interno ,nel cortile...

...nella Sala Rossa, ha raccontato la storia dello stesso e ha nominato :il Medeghino... i Rosales...il conte Sebastiano Mondolfi...la baronessa Lupis de Rammer...Ferruccio Benocci...tutti personaggi importanti che hanno contribuito alla storia del Castello...


...saliti attraverso  la scala padronale...

... e giunti ai ballatoi, hanno potuto ammirare bellissimi affreschi raffiguranti scene di vita quotidiana:la vendemmia,la pesca e il lavoro nei campi...






La visita è poi proseguita nella Sala della Biblioteca dove sono conservati volumi antichi e preziosi e nella piccola Chiesetta dedicata a S.Lucia,dove si trova la tomba dei coniugi Benocci.
I bambini hanno inoltre potuto vedere lo sbocco,ora chiuso, di un passaggio segreto che,nel lontano Medioevo,  portava a Milano...




Troppo bello e interessante:i bambini hanno voluto immortalare su un foglio lo splendore di quanto hanno visto...


Testi dei bambini di terza

ENTRATA E MURA DEL CASTELLO
 Siamo  passati  sopra  il  ponte levatoio,tanto tempo fa sotto di esso c’era l’acqua.
Quando era notte si tirava su il ponte, per non fare entrare i nemici.
Se i nemici non si fermavano cadevano nell’acqua.
Nella pusterla  prima  abitavano i soldati e poi  diventò un  garage per i cavalli.
Il castelletto si chiama castelletto perché è un castello piccolo.
In esso ci abitava il cavalier  Benocci e la baronessa sua moglie , che sono stati gli ultimi proprietari
del castello.
Le  mura  che  abbiamo  visto  avevano  le feritoie,  i  soldati  dalle  feritoie  sparavano  con  la  
balestra.
Le mura si dicono “merlate”perché hanno la forma della coda dei merli.
 
IL PASSAGGIO SEGRETO
Il passaggio segreto del castello si apre girando una ruota.
Quando si gira la ruota una grata di ferro si solleva.
Si entra attraverso un passaggio stretto fatto di mattoni rossi e grigi.
Il passaggio conduce pare a Milano, passando sottoterra.
Le prigioni
Le prigioni erano nella parte bassa del castello.
Sono buie e isolate,assomigliano a una piccola grotta.
Erano chiuse con una pesante porta di ferro e delle catene.
Il Medeghino ,uno dei proprietari del castello ,rinchiudeva lì tutti quelli che disobbedivano ai suoi ordini.
Infatti gli abitanti del paese avevano paura di lui.
 
LA SALA ROSSA
Dopo aver visto il cortile d’onore con il famoso pozzo,siamo entrati nella sala rossa, la sala più importante.
Essa era una sala da ballo e da ricevimento.
Al centro della sala c’è un camino; sopra di esso si nota uno spazio ovale dove i proprietari facevano disegnare il loro stemma.
Con il passare del tempo cambiavano gli stemmi perché cambiavano i proprietari.
Ai lati del camino ci sono delle maschere per i riti propiziatori mentre, ai lati della sala, sono disposte molte sedie, perché la sala oggi è utilizzata per spettacoli e riunioni.
Alle spalle del camino c’e’ una vetrata che sale a punta ed è colorata e due quadri che rappresentano dei frati dell’ordine Fatebenefratelli.
Qui la signora Fernanda ci ha raccontato la storia del castello e dei suoi proprietari.
Ci ha colpito di più la parte in cui ha raccontato che la polizia austriaca  teneva d’occhio i proprietari del castello perché  difendevano la Giovane Italia.
Una volta, nel grande camino che abbiamo visto, sono stati bruciati dei documenti importanti per evitare che finissero in mano agli austriaci.
 
I BALLATOI E GLI AFFRESCHI 
La signora Fernanda ci ha portato sul ballatoio. Sulle mura del ballatoio c'erano degli affreschi che rappresentavano scene di vita del tempo. 
Su un affresco c'era un cervo che veniva cacciato dai cacciatori. 
Su un altro invece vengono raffigurati degli uomini e delle donne che raccoglievano le pesche. Infatti a Monguzzo c'erano molti peschi egli abitanti gli chiamavano “Perzegatt”
Su un altro ancora si vede Medeghino uno degli antichi abitanti del castello che combatteva col suo cavallo e una lancia. 
Sull'ultimo affresco erano rappresentati dei giochi che si facevano in epoca medievale;si svolgevano a cavallo e si chiamavano giostre dei cavalieri.
Tra i merli su un lato, si notavano gli stemmi dei vari proprietari del castello.
 
 
LA BIBLIOTECA
Dopo aver ammirato delle scale tutte decorate, siamo arrivati nella biblioteca, dove sono riposti libri antichissimi .
I libri più preziosi sono stati collocati in grandi casseforti e tenuti alla giusta temperatura così che i volumi non si rovinano a causa degli agenti esterni.
Altri erano esposti in teche di vetro.
All’ interno c’ erano anche delle statue di frati.
 
CHIESA DI SANTA LUCIA
La chiesa di S. Lucia è una piccola chiesa all’ interno del castello. Al cento è situata la tomba degli ultimi proprietari. Sull’ altare principale e su quelli laterali sono collocati dei dipinti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Allegati: (0) Link: (0)

Descrizione del blog:

Ben arrivati fra noi! Qui potrete leggere e vedere i nostri lavori:testi,poesie,disegni,esperienze.... Potrete comunicare i vostri pensieri e i vostri suggerimenti.

Post Recenti:

Blog letto 132628 volte